lunedì 28 febbraio 2011

Sunday school musical

Musical
2008
di Rachel Lee Goldenberg

Disponibile in ITALIANO

Trama: assistiamo a una gara fra due cori di ragazzini, uno di ragazzi più che altro di colore bravissimi a ballare e cantare e un'altro di ragazzi bianchi e d'estrazione sociale un po' più benestante ma completamente incapaci. Il "leader" del primo gruppo è costretto per ragioni familiari trasferirsi e finisce proprio nella scuola/chiesa del coro di campane rotte, e qui si trova di fronte a una serie di problemi: i suoi ex compagni lo emarginano e la sua chiesa d'origine rischia la chiusura per mancanza di fondi (si vede che non sono in Italia, qua non pagano nemmeno l'ICI i preti), e l'unica speranza è vincere una gara di cori che offre un lauto premio in denaro. Il protagonista, con la sua bravura (è così bravo che basta la sua presenza per far diventare intonato il coro di stonati) farà andare ogni cosa al meglio, molto meglio di quanto si possa mai sperare, e il lieto fine è assicurato.
Abbiamo qui un titolo che non so bene come giudicare, per un paio di motivi: innanzitutto non ho esattamente un termine di paragone perché non mi sono mai azzardato a guardare High school musical e cose del genere, e in ogni caso non sono un patito di film dove si canta per la maggior parte del tempo (la cosa più simile che ho visto forse sono i due Sister act); inoltre mi trovo di fronte da un lato a una regia buona e un film tecnicamente ben construito rispetto agli standard Asylum (la regista, Rachel Lee Goldenberg, è la stessa dell'ottimo Sherlock Holmes, e secondo me è una da tener d'occhio) ma dall'altro non posso non considerare il lato "religioso" della faccenda. Il film è infatti riconducibile alla succursale Faith Films, che sforna prodotti a sfondo mistico-religioso, e infatti il film pullula di attività da oratorio, pastori protestanti, citazioni bibliche. Perciò: perbenisimo e ottimismo a palate, da far venire la carie... ma d'altra parte il film lo hanno finanziato dei preti; la Disney, tolto l'elemento pretofilo, offre lo stesso livello di zuccherosità a base di adolescenti che non hanno alcuna voglia di scopare ma solo di ballare, cantare, rappare e andare in giro con un sorriso a 360 denti; perlomeno quelli della Asylum, coerentemente col basso costo della pellicola (la scuola del film è semideserta, e anche la supercompetizione di cori), hanno pretese più modeste rispetto all'ambizione di diventare delle babystar,  dato che vogliono soltanto salvare la scuola/chiesa, ma immagino sia solo per offrire un'ulteriore edificante esempio di umiltà cristiana.
Perciò, per concludere: film ben realizzato, poi io non ne so molto di teen movies ma per quel che ne posso capire non vedo alcuna differenza coi suoi corrispettivi ad alto budget se non nel numero di comparse. Ma l'elemento religioso, pur non arrivando a delle vette di trashume come Bible man, ovviamente lascia il segno. Per fortuna non troppo, ma questo dipende da quanto è alta o bassa la vostra personale sopportazione al pretismo.

4 commenti:

  1. Secondo me anche in altri generi eguagliano le produzioni più blasonate... nel filone dei liceali che devono perdere la verginità. Ne hanno fatti parecchi.

    RispondiElimina
  2. tipo 18 year old virgin, Milf o Cheerleader camp, giusto? mi sa che hai ragione, anche se quel tipo di film non li ho mai guardati tanto (anche se questi della Asylum penso che li visionerò prima o poi)

    RispondiElimina
  3. si concordo, perché quando si tratta di realizzare film senza la necessità di effetti speciali o recitazione particolarmente efficacie sono in grado di realizzare buoni prodotti.
    Anche io ho apprezzato Sherlock Holmes, vedere che il giudizio è condiviso mi consola, pensavo di essere impazzito.
    Comunque questo blog è eccezionale, come ho fatto a non vederlo sinora??!

    RispondiElimina
  4. nono, hai ragione, anzi Sherlock Holmes è stato definito il capolavoro della Asylum da diversa gente con cui ho ha che fare :D

    grazie per i complimenti, continua a seguirci! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...