mercoledì 15 dicembre 2010

2012: Supernova

Disaster movie
2009
di Anthony Frankhauser

Disponibile in ITALIANO

Curiosamente, a proposito della la menata della fine del mondo del 2012, la Asylum aveva persino anticipato Hollywood dato che due anni fa, per cavalcare l'onda del film hollywoodiano Doomsday, la Asylum fece uscire un film che aveva come tema la profezia Maya e intitolato appunto 2012: Doomsday. Che fare quindi quando il sempre orrendo Roland Emmerich manda fuori il suo film ad alto budget sul 2012, dato che questa cartuccia è già stata sparata? Mooolto semplice: facciamo un disaster movie qualsiasi e appiccichiamoci 2012 nel titolo, dato anche che iniziare il titolo di un film con un numero conviene, tra l'altro... insomma, il proverbiale pigliare due piccioni con una fava (e forse anche qualcosa in più).
Ma veniamo al film: l'angelo bianco Leo del telefilm Streghe (Brian Krause) è un astrofisico di fronte alla minaccia di una supernova, in procinto di esplodere, che si sta avvicinando al sistema solare; per prevenire il disastro progetta uno scudo spaziale che dovrebbe riuscire a schermare l'impatto delle radiazioni, ma per portare a compimento questa impresa deve affrontare non poche difficoltà: un collega russo e una cinese con cui ha delle divergenze nell'attuazione di questo piano, terroristi iraniani, moglie e figlia in giro per il sudovest degli Stati Uniti in fuga dalle calamità naturali causate dall'avvicinamento della supernova, guasti tecnici all'emettitore di questo scudo spaziale che porteranno lui e i suoi colleghi ad andare a lavorarci direttamente nello spazio.
Devo dire che, purtroppo, gli elementi tirati in ballo sono troppi, e in maniera alquanto sconnessa per cui non siamo di fronte a un film che brilla particolarmente nemmeno in maniera involontariamente comica: il comparto visivo è buono a mio giudizio, gli effetti speciali sono ok e in particolare le scene ambientate nello spazio non hanno nulla da invidiare a Star Trek et similia; ma la trama è un polpettone poco digeribile. Sarà che mi piace molto di più quando la Asylum mi sforna film d'avventura o d'azione veri e propri, siano essi in costume o di fantascienza, e che non mi piacciono per niente i disaster movies in generale - per non parlare delle clamorose cappelle (fanta)scientifiche o delle ignorantissime banalità pseudopatriottiche in essi contenute, qualsiasi sia il loro budget - ma questo film sicuramente non andrà a finire fra i miei preferiti della Asylum. Ovviamente se siete degli 'The Asylum addicted' un'occhiata ce la potete anche dare, ma personalmente preferisco dell'altro.

2 commenti:

  1. Mmmmm, dalla tua recensione mi sa che mi piacerà molto.... :D :D :D

    RispondiElimina
  2. dopo che l'avrai visto fammi sapere... ma penso che potrebbe risultare noioso anche a uno con come te :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...